I fantasmi della libertà. La difficile contemporaneità del cinema spagnolo

Autori

  • Marco Cipolloni Università di Modena e Reggio Emilia

Abstract

Freedom’ s Ghosts. Spanish Cinema’ s Difficult Contemporaneity

Spanish cinema has been censored during more than 60 years, from 1913 on, and is generally known abroad because of the work of very few directors, as Buñuel, Saura and Almodóvar. Reflected in the mirror of the cinematographical imagination and recorded by Spanish and non spahish movies, Spain’s image appears as an original combination of few topics and folklorical patterns whose strenght is one of the most important effects of the tutorial presence of censor- ship. Reconstructing the influence of moral and political control on the fortunes and misfortunes of the Spanish movies abroad, the article tries to offer a concrete panorama of this activity, moving from the very beginning but also including recent phenomena, as the snuff movies’ market.

Biografia autore

Marco Cipolloni, Università di Modena e Reggio Emilia

Marco Cipolloni è professore ordinario di Lingua cultura e istituzioni dei paesi di lingua spagnola e Varietà della lingua e Comunicazione Interculturale (lingua spagnola) presso il Dipartimento di Studi linguistici e culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia, dove è anche Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Lingue e Culture Europee. Traduttore di narrativa e saggistica (di storia culturale, urbana ed economica) e storico del cinema spagnolo e ispanoamericano, ha pubblicato saggi e monografie su numerosi temi di storia, letteratura, teatro e cinema della Spagna e dell’America latina. Oltre a essere redattore di “Spagna contemporanea”, collabora attivamente a riviste di cinema (“La Magnifica Ossessione”), teatro (“Theatralia”), linguistica e letteratura (“Quaderni iberoamericani”).

Pubblicato

1997-12-23

Come citare

[1]
M. Cipolloni, «I fantasmi della libertà. La difficile contemporaneità del cinema spagnolo », Spagna Contempomporanea, n. 12, pagg. 119-153, dic. 1997.

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

1 2 3 > >>