Rendita, neutralità e propaganda: il contributo spagnolo all’immagine cinematografica internazionale della Grande guerra

Autori

  • Marco Cipolloni Università di Modena e Reggio Emilia

Abstract

Questo intervento ricostruisce il contributo spagnolo all’immagine della Grande guerra elaborata dal cinema internazionale durante il conflitto e negli anni del muto. L’analisi si sviluppa a partire da quattro elementi principali: a) la fragilità del boom policentrico conosciuto dall’industria spagnola della celluloide durante la guerra; b) la memoria e la complessa eredità della guerra di Cuba e del suo esito, elaborate dai media e dall’immaginario cinematografico della cosiddetta Generazione del Quattordici e considerate come chiavi per rivalutare e comprendere meglio la neutralità spagnola e le sue implicazioni; c) l’importanza del cinema nelle attività di propaganda di Segundo de Chomón in Italia e Blasco Ibáñez in Francia; d) la nascita, nel dopoguerra, di una nuova prospettiva sulla Spagna, elaborata da Hemingway su basi cinematografiche e attorno al punto di vista dei reduci di guerra sulla violenza e la corrida.

Ricevuto: 10-09-2014

Biografia autore

Marco Cipolloni, Università di Modena e Reggio Emilia

Marco Cipolloni, PhD, ispanista, insegna Comunicazione interculturale e Lingua, cultura e istituzioni dei paesi iberofoni presso il Dipartimento di Studi linguistici e culturali dell’Università di Modena e Reggio Emilia. I suoi interessi di ricerca privilegiano la storia intellettuale e dei media in Spagna e in America Latina, la traduzione e circolazione internazionale degli audiovisivi, la propaganda e la divulgazione scientifica. Redattore di “Spagna contemporanea” e coordinatore locale di “Artifara”, dirige per Academia del Hispanismo la collana “Nostalgia de nuevos mundos” (dedicata a esili e migrazioni). Ha organizzato un convegno su Ortega y Gasset e l’Europa. Tra i suoi contributi figurano studi sul lessico della sovranità, della cittadinanza e dell’appartenenza nella tradizione costituzionale spagnola e ispanoamericana. È autore con Larry Wolff di The Anthropology of the Enlightenment (Stanford, Stanford University Press, 2007). Il suo libro più recente è Act Global, Speak Local (Pontevedra, Academia del Hispanismo, 2015).

Pubblicato

2014-12-30

Come citare

[1]
M. Cipolloni, «Rendita, neutralità e propaganda: il contributo spagnolo all’immagine cinematografica internazionale della Grande guerra», Spagna Contempomporanea, n. 46, pagg. 41-125, dic. 2014.

Puoi leggere altri articoli dello stesso autore/i

1 2 > >>