I socialisti baschi e il dialogo con l’ETA durante la transizione alla democrazia. 1976-1979

Autori

  • Andrea Miccichè Università “Kore” di Enna

Parole chiave:

ETA, Transizione, socialisti baschi, terrorismo, dialogo

Abstract

I socialisti baschi e il dialogo con l’ETA durante la transizione alla democrazia. 1976-1980

Durante la Transizione si manifestò e si allargò la frattura tra la sinistra statale e riformista identificata nel Partido Socialista de Euskadi e la sinistra radicale e indipendentista prossima alle due principali ramificazioni dell’ETA, il settore militare e quello politico-militare. La solidarietà tra forze antifranchiste venne gradualmente meno con l’avanzare di un processo di transizione che seguì modalità impreviste. I progetti di “rottura” col franchismo lasciarono il passo a una transizione negoziata, consensuale, moderata dal forzato oblio delle divisioni del passato. Il nazionalismo basco radicale, l’offensiva terrorista dell’ETA, e le trame golpiste di settori conservatori dell’esercito, rappresentarono le vere incognite in questo processo, gli elementi di perenne instabilità e pericolo. L’ondata di violenza che insanguinò le province basche in quegli anni costrinse le forze politiche locali a confrontarsi con una situazione del tutto imprevista, mentre la questione basca diveniva una delle chiavi di volta del processo di democratizzazione. Proprio i socialisti baschi, dopo il successo elettorale del 1977, furono protagonisti di numerose iniziative volte a ricondurre la sinistra nazionalista basca e l’ETA all’interno delle consuete dialettiche democratiche. La convinzione della natura “politica” del problema terrorismo dovette però fare i conti con il fallimento di tutte le iniziative e con un’escalation di violenza senza precedenti. Il saggio ripercorre le tappe di questa vicenda attraverso la ricostruzione delle posizioni, i dubbi, le oscillazioni e le disillusioni della giovane dirigenza socialista basca.

Ricevuto:  26-03-2007

Biografia autore

  • Andrea Miccichè, Università “Kore” di Enna

    Andrea Micciché si è addottorato in Storia Contemporanea all’Università di Catania con una tesi dal titolo: I socialisti baschi e la transizione alla democrazia nei Paesi baschi (1977-1980).
    Si occupa di storia della Spagna Contemporanea dedicando particolare attenzione allo studio della transizione alla democrazia, al nazionalismo basco, alla storia del partito socialista spagnolo, alla Guerra civile e al ruolo dei cattolici durante il franchismo.

Dowloads

Pubblicato

2008-12-17

Come citare

[1]
“ I socialisti baschi e il dialogo con l’ETA durante la transizione alla democrazia. 1976-1979”, Spagna contemporanea, no. 34, pp. 67–85, Dec. 2008, Accessed: Jun. 13, 2024. [Online]. Available: https://www.spagnacontemporanea.it/index.php/spacon/article/view/332