Le società segrete come sectas tenebrosas: la Junta reservada de Estado (1823-33)

Autori

  • Claudio Grasso Università di Teramo

Parole chiave:

Fernando VII, Década ominosa, repressione, società segrete

Abstract

In questo articolo ci proponiamo di enucleare l’ermeneutica della sovversione clan- destina durante la Seconda Restaurazione assolutista in Spagna, attraverso principalmente la documentazione prodotta da un organo coinvolto nell’azione repressiva di Fernando VII, ossia la Junta reservada de Estado. L’analisi di tali fonti documentarie ci permetterà così di scorgere la permeabilità di immaginari, interpretazioni e rappresentazioni, dalle quali scaturì una precisa tipizzazione del settarismo, funzionale alla demonizzazione della dissidenza politica e alla sua persecuzione.

Ricevuto: 03-06-2019

Accettato: 05-05-2020

Biografia autore

Claudio Grasso, Università di Teramo

Claudio Grasso è Dottore di ricerca in Storia dell’Europa dal Medio Evo all’Età Contemporanea. Si occupa di temi legati alla storia politica dell’Ottocento e del Primo Novecento spagnolo e italiano. Ha pubblicato saggi in varie riviste e in- tervenuto a convegni nazionali e internazionali.

Pubblicato

2020-06-30

Come citare

[1]
C. Grasso, «Le società segrete come sectas tenebrosas: la Junta reservada de Estado (1823-33)», Spagna Contempomporanea, n. 57, pagg. 121-141, giu. 2020.