Las Cortes de Cádiz, la demografía y la representación americana

Autori

  • Pedro Pascual Martínez

Parole chiave:

Cortes, Cadice, demografia, America, rappresentanza, razzismo, massoneria

Abstract

Utilizzando sapientemente i verbali delle discussioni delle Cortes di Cadice, l’Autore dimostra come, anche tra i deputati più liberali, era diffusa l’intolleranza — che a volte sfiorava il razzismo — nei confronti delle popolazioni americane. Viene documentato come il timore per la possibile grande espansione demografica americana, che avrebbe portato a una predominanza di deputati non nati in Spagna, condusse alla scelta di una legislazione elettorale profondamente squilibrata in favore dei cittadini peninsulari.

Biografia autore

Pedro Pascual Martínez

Pedro Pascual Martínez era giornalista, addottorato in Scienze dell’informazione e in Geografia e storia. Redattore e direttore di diverse testate di Oviedo e San Sebastián. Autore di diversi volumi tra cui Escritores y editores en la restauración canovista (1875-1923) e La libertad de expresión, un bien escaso. Nel 2000 aveva pubblicato a Zaragoza Curas y frailes guerrilleros en la Guerra de la Independencia. È stato Segretario generale della AEGI (Asociación para el Estudio de la Guerra de la Independencia) sino alla sua improvvisa scomparsa nel dicembre del 2001.

Pubblicato

2007-12-20

Come citare

[1]
P. Pascual Martínez, «Las Cortes de Cádiz, la demografía y la representación americana», Spagna Contempomporanea, n. 32, pagg. 27-52, dic. 2007.