ItalianoEspañol

5 x1000

Agli amici di
Spagna contemporanea.
Per sostenere la rivista devolvi il tuo

5x1000

inserendo il codice fiscale

80103950012

nel modello Cud o 730 o Unico nella
casella “sostegno del volontariato,
delle onlus, delle associazioni di
promozione sociale e di altre
fondazioni e associazioni”.

GRAZIE!!

Ultimo numero

cover SC 48 1

Ultima pubblicazione

Voci

 

Photogallery_Modena2

 
 
 

Video ASHPS3

 
 

Presentazione

 

 Spagna contemporanea

aRivista semestrale di storia, cultura e istituzioni

diretta da Alfonso Botti e Claudio Venza

Classe A
Peer Review
Codice etico

 

“Spagna contemporanea”, diretta da Alfonso Botti e Claudio Venza, è nata nel 1992 per iniziativa congiunta di un gruppo di studiosi della storia e della cultura spagnola dei sec. XIX e XX e dell’Istituto di studi storici Gaetano Salvemini di Torino. Dal 2005 ha formalizzato la pratica di peer review già adottata negli anni precedenti.

“Spagna contemporanea” si pone come una rivista-ponte capace di suscitare l’interesse e di trovare interlocutori in vari ambiti, accademici, disciplinari e geografici. Anzitutto e ovviamente in quello della ricerca ispanistica che sul piano storiografico, in Italia, non è mai fuoriuscita dalla rapsodicità di pur pregevoli contributi. Da questo punto di vista essa si è posta, quasi naturalmente, come sede di animazione, coordinamento e possibile approdo di quanto nell’ambito della contemporaneistica italiana guarda alla Spagna come oggetto di ricerca storiografica.

In secondo luogo, si è rivolta al mondo dell’ispanismo letterario italiano che, al di là delle frammentazioni disciplinari, ritiene che dai processi storici non si possa in alcun caso prescindere per la comprensione di una cultura e di una civiltà.

In terzo luogo Spagna contemporanea si è candidata a diventare interlocutrice e punto di riferimento delle giovani generazioni di ricercatori spagnoli che guardano con interesse alla storiografia italiana e alle relazioni italo-spagnole.

È dunque una rivista che adotta, per implicito che sia, l’approccio comparatista nel porre in relazione, più che singoli episodi, i processi storici dei due paesi, contribuendo all’incremento delle relazioni scientifiche e culturali e al consolidamento dei tentativi che, con convegni e pubblicazioni, hanno segnato punti importanti negli ultimi anni.

 

  NEWS

 


 

E' in libreria

Spagna contemporanea, n. 49/2016, anno XXV

Indice

 


 

Giovedì 9 giugno 2016, ore 18.00 Voci Casa della Memoria
via Federico Confalonieri 14, Milano – MM5 Isola

presentazione del libro di Stefano De Tomasso

VOCI DALLA SPAGNA.
La radio antifascista e l'Italia  (1936-1939)
(Rubbettino, 2016)

in occasione del 79esimo anniversario dell'assassinio dei fratelli Rosselli

Partecipano, con l'autore, Irene Piazzoni, Silvia Salvatici, Alfonso Botti

  

LEGGI TUTTO

 


 

 Spagna contemporanea, n. 48/2015, anno XXIV

Indice cover SC 48 1

Editoriale
Alle soglie dei venticinque anni (a.b.)

Traiettorie biografiche del fascismo spagnolo
Dossier coordinato da Steven Forti e Xosé M. Núñez Seixas 

  

LEGGI TUTTO 

 

 

 

 


  

IN  LIBRERIA
 
 
 
 
 
 
 

 

 

 

Spagna contemporanea, n. 48/2015, anno XXIV