Traducción y censura de Alberto Moravia durante el franquismo (1941-1960)

Autori

  • Gabriel Andrés Università degli Studi di Cagliari

Parole chiave:

franchismo, censura, Alberto Moravia, storia della traduzione

Abstract

Traduzione e censura di Alberto Moravia durante il franchismo (1941-1960)

L’analisi dell’intervento della censura franchista sulle traduzioni spagnole delle opere di Alberto Moravia tra il 1941-1960, realizzata a partire dalla documentazione conservata nell’Archivo General de la Administración, permette di ricostruire aspetti che vanno oltre la ricezione letteraria di questo autore in Spagna. Questo studio evidenzia, visto il numero insolito di opere di Moravia censurate alla fine dei Cinquanta e dei primi anni Sessanta, l’alto grado di intrusione della Chiesa sulla politica del libro e le pratiche di lettura in quel periodo.

Ricevuto: 09-02-2018

Accettato: 10-12-2018

Biografia autore

Gabriel Andrés, Università degli Studi di Cagliari

Gabriel Andrés dottore di ricerca in Filologia ispanica, è ricercatore e docente di lingua spagnola e traduzione presso l’Università di Cagliari. Tra i suoi interessi, la storia culturale della traduzione, in particolare la censura delle traduzioni di autori italiani durante il franchismo. È autore di La batalla del libro en el primer franquismo. Política del libro, censura y traducciones italianas, Huerga & Fierro, 2012.

Pubblicato

2018-12-31

Come citare

[1]
G. Andrés, «Traducción y censura de Alberto Moravia durante el franquismo (1941-1960) », Spagna Contempomporanea, n. 54, pagg. 145-163, dic. 2018.