L’emigrazione formenterese e ibizese a Cuba nei secoli XIX e XX attraverso fonti bibliografiche e d’archivio

Autori

  • Martino Contu Centro Studi SEA di Villacidro

Parole chiave:

emigrazione ibizese e formenterese, Arxiu Històric d’Eivissa, registri di emigrazione, Ibiza, Formentera, Cuba

Abstract

Il saggio ricostruisce le caratteristiche del flusso migratorio che dall’isola di Formentera si è diretto a Cuba tra Ottocento e Novecento attraverso l’utilizzo di fonti bibliografiche e la proposizione di elaborazioni statistiche personali su dati raccolti da Jaume Verdera Verdera tra il 1993 e il 2000. Viene analizzata e presentata, inoltre, una rara fonte documentaria e iconografica custodita all’Arxiu Històric d’Eivissa, il Libro Registro de Emigración Año de 1920, 21, 22 y 24, rappresentativa del fenomeno migratorio isolano diretto a Cuba e, più in generale, in America Latina.

Ricevuto:  04-12-2018

Accettato: 20-04-2019

Biografia autore

Martino Contu, Centro Studi SEA di Villacidro

Martino Contu è ricercatore e rappresentante legale del Centro Studi SEA di Villacidro, Istituto italiano di ricerca storica e archivistica associato a Clacso (Consejo Latinoamericano de Ciencias Sociales). Dal 2011 è direttore responsabile della rivista scientifica “Ammentu. Bollettino Storico e Archivistico del Mediterraneo e delle Americhe”. Risulta autore di numerosi saggi di storia contemporanea e di storia dell’emigrazione insulare mediterranea diretta in America Latina tra Ottocento e Novecento. Tra i suoi numerosi contributi, si segnalano i recenti L’emigrazione italiana in Uruguay attraverso le fonti consolari (1857-1865), Cagliari, 2017; Gramsci in Costa Rica (a cura di), Cagliari, Aipsa, 2017.

Pubblicato

2021-01-30

Come citare

[1]
M. Contu, «L’emigrazione formenterese e ibizese a Cuba nei secoli XIX e XX attraverso fonti bibliografiche e d’archivio», Spagna Contempomporanea, n. 58, pagg. 33-54, gen. 2021.