La construcción de un mito: la influencia del cine soviético en Madrid durante la Guerra civil española (1936-1939)

Autori

  • José Cabeza San Deogracias Universidad Rey Juan Carlos (Madrid)

Parole chiave:

cinema sovietico, Guerra civile spagnola, propaganda, Hollywood, Madrid

Abstract

La costruzione di un mito: l’influenza del cinema sovietico a Madrid durante la Guerra civile spagnola (1936-1939)

L’influenza del cinema sovietico a Madrid durante la Guerra civile spagnola fu più mitica che reale. L’URSS registra una quota di proiezioni di appena il 3,85% in tutta la guerra. La propaganda non è efficace perché non si vede. I suoi film sembrano comizi più che intrattenimento e quindi il pubblico non è incentivato a pagare per vederli, mentre tutti i sindacati li ritirano progressivamente dalla proiezione: logicamente non vogliono vedere sale vuote. A Madrid il cinema sovietico avrà successo solo quando imiterà la narrativa di Hollywood.

Ricevuto:  29-10-2008

Biografia autore

  • José Cabeza San Deogracias, Universidad Rey Juan Carlos (Madrid)

    José Cabeza San Deogracias è docente presso la Facoltà di Comunicación della Universidad Rey Juan Carlos (Madrid), dove insegna Proceso Audiovisual y Crítica de cine, televisión y vídeo, ha recentemente pubblicato La narrativa invencible. La influencia del cine americano en Madrid durante la Guerra Civil española, 1936-39 (2009).

Pubblicato

2009-12-27

Come citare

[1]
“La construcción de un mito: la influencia del cine soviético en Madrid durante la Guerra civil española (1936-1939)”, Spagna contemporanea, no. 36, pp. 99–117, Dec. 2009, Accessed: Jul. 14, 2024. [Online]. Available: https://www.spagnacontemporanea.it/index.php/spacon/article/view/305