El largo viaje a través del falangismo: Primera Línea del SEU y disidencia interna en los años Cincuenta

Autori

  • Sergio Rodríguez Tejada Università di Valencia

Parole chiave:

SEU, Falangismo critico, Primera Línea, università, franchismo, fascismo

Abstract

Il lungo viaggio nel falangismo: Primera Línea del SEU e la dissidenza interna negli anni Cinquanta

Quando sembrava che fosse stato sradicato dall’Europa, il fascismo conobbe un momento di ripresa in Spagna negli anni Cinquanta, a seguito dell’entrata nelle università di una generazione di giovani educati nei valori ideali del falangismo. La coincidenza con il progetto di rinnovamento culturale di Ruiz-Giménez consentì loro di sviluppare un’ambiziosa offensiva culturale all’interno delle università e creare la Primera Línea del SEU come spazio di riaffermazione e critica politiche. Tuttavia, la crisi del 1956 determinò la fine del loro progetto e li indusse, come i loro omologhi italiani degli anni Trenta, a scegliere tra adesione e dissidenza.

Ricevuto:  30-07-2009

Biografia autore

  • Sergio Rodríguez Tejada, Università di Valencia

    Sergio Rodríguez Tejada è dottore in Geografia e storia. Al momento è professore associato nel Dipartimento di storia contemporanea dell’Università di Valencia. Ha pubblicato diversi articoli e contributi a volumi collettanei, principalmente sul movimento studentesco sotto il franchismo. Il suo libro più recente è Zonas de libertad. Dictadura franquista y movimiento estudiantil en la Universidad de Valencia (1939-1975).

Pubblicato

2010-07-15

Come citare

[1]
“El largo viaje a través del falangismo: Primera Línea del SEU y disidencia interna en los años Cincuenta”, Spagna contemporanea, no. 37, pp. 99–115, Jul. 2010, Accessed: Jul. 20, 2024. [Online]. Available: https://www.spagnacontemporanea.it/index.php/spacon/article/view/293