La Spagna oltre l’ostacolo. La transizione alla democrazia: storia di un successo

Cavallaro_copertina


Maria Elena Cavallaro
, La Spagna oltre l’ostacolo. La transizione alla democrazia: storia di un successo, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2013, pp. 211

Che peso ha avuto il tentativo di istituzionalizzare il regime franchista per trascendere il principio di non trasmissibilità del potere del dittatore? Quanto hanno influito i progetti presentati da falangisti e tecnocrati per il dopo Franco nell'assetto politico-istituzionale configuratosi nel corso della transizione democratica?

 

Partendo da questi due interrogativi il volume descrive i progetti promossi dai rappresentanti delle due famiglie politiche sopracitate sul ruolo delle istituzioni, sulla successione, sulle funzioni della pubblica amministrazione, sui rapporti internazionali e sul ruolo dello Stato in economia. Mette in luce l'interazione dei programmi per il futuro sia con le necessità di tenuta dei contatti euro-atlantici del regime, sia con le coeve mobilitazioni della società civile e dei partiti clandestini. Seguendo l'evoluzione realizzata a partire da quello che l'autrice definisce il "decennio lungo" degli anni Sessanta, illustra gli snodi centrali della transizione alla luce dello scontro interno “a tutto tondo” di quella stagione evidenziandone continuità e rottura.

 MARIA ELENA CAVALLARO è ricercatrice presso l'IMT Alti Studi Lucca e docente di Storia dell'Europa Contemporanea presso la Luiss Guido Carli di Roma. È membro del CIHDE (Centro de Investigaciones Historicas de la Democracia Española) e della redazione di «Spagna contemporanea» e di «Ventunesimo Secolo». I suoi interessi di ricerca comprendono l'interazione tra i processi di transizione democratica nei paesi dell'Europa meridionale e l'integrazione europea. Tra le sue pubblicazioni Las origenes de la integración de España en Europa, Silex, Madrid 2009.

 
  Indice 

  Introduzione 
  Sigle

  Parte prima
  Il decennio lungo degli anni Sessanta e l’evoluzione nel tardo franchismo 
 

 1. Riformismo tecnocratico e riformismo falangista a confronto 
 2. Dalla Legge di Successione alla scelta del successore: conseguenze politico-istituzionali
  
 3. Le voci fuori dal coro: la società civile e i germi della dissidenza
 
 4. I principali partiti politici clandestini e la frammentazione dell’opposizione
 
 5. Politica estera e relazioni euro-atlantiche del franchismo “desarrolista”

  

 Parte seconda 
 La transizione alla democrazia

 6. Il turning point istituzionale: la Legge per la Riforma Politica e il suo significato nel nuovo equilibrio dei poteri dello Stato 
 7. La crisi del governo Arias Navarro e la nomina di Suárez 
 8. Il turning point politico: la legalizzazione dei partiti, le prime elezioni democratiche e la Costituzione 
 9. Il ruolo della leadership: dal declino di Suárez all’ascesa di González 
 10. La normalizzazione della politica estera dal bilateralismo al multilateralismo euro-atlantico
 

 Riferimenti bibliografici

 Indice dei nomi